Conosciamo Alessio Romano – Penetration Tester
Read Time:2 Minute, 40 Second

Conosciamo Alessio Romano – Penetration Tester

0 0

Il mio primo approccio al mondo dell’informatica, differentemente da quanto ci si aspetterebbe, è stato simile a quello di molti altri che, come me, sono nati alla fine degli anni ’90: la prima volta che ho interagito con un computer non ho fatto altro che accenderlo, aprire un file mp3 con il media player di Windows e osservare quelle famose animazioni che noi tutti conosciamo.

Scherzi a parte, i miei primi approcci sono stati simili a quelli di molte altre persone. Sin da piccolo ho avuto un PC personale che condividevo con mio fratello e che utilizzavo principalmente per ascoltare musica e giocare ai videogames. Solo dopo tanto tempo, all’età di 18 anni, ho iniziato a scoprire la mia passione per la sicurezza informatica, in particolare per la offensive security.

Il mio percorso inizia quando con l’acquisto del mio secondo cellulare con l’unica intenzione di cercare di capire cosa si potesse fare oltre i limiti imposti dal sistema Android.

E’ tutto iniziato come un gioco, che lentamente mi ha portato a incuriosirmi sempre più, inizialmente iscrivendomi al corso di laurea triennale in informatica e successivamente al corso di laurea magistrale in sicurezza informatica.

E’ proprio durante il secondo anno del percorso di laurea triennale che, grazie ad un mio caro ex-collega universitario, vengo a conoscenza delle sfide CTF (Capture The Flag), dove finalmente trovo modo per poter praticare e approfondire tutto ciò che riguarda questo fantastico settore.

Da questo punto in poi ho dedicato molto tempo a imparare attraverso sfide CTF pubblicamente accessibili e sfruttando al massimo tutte le risorse gratuite disponibili in rete. Così facendo ho ottenuto la mia prima certificazione (eJPT), che mi ha dato non poca soddisfazione nonostante fosse una certificazione entry level.

Dopodichè, una volta conclusi i miei studi universitari, grazie a tutto il tempo dedicato ad affinare le mie capacità pratiche, sono riuscito ad ottenere il mio primo lavoro come Penetration Tester, durante il quale ho avuto modo di studiare per la certificazione CPTS, che purtroppo non ho avuto modo di ottenere. Nonostante ciò, ho trovato questa esperienza molto utile per imparare a migliorare la mia capacità di prendere note, motivo per il quale ho deciso di creare un mio piccolo progetto personale chiamato “sfoffo’s pentesting notes”.

La mia prima esperienza da Penetration Tester è stata molto breve poiché, dopo 7 mesi, sono stato accettato all’interno del caloroso gruppo di Hacktive Security. Qui, in quelli che attualmente sono appena 4 mesi, ho avuto modo di conoscere un gruppo di persone appassionato e affiatato, che ogni giorno riesce a darmi un nuovo spunto per migliorare me stesso.

Ad oggi mi sento molto soddisfatto dei miei risultati, che posso dire di aver ottenuto grazie a tutte le persone che hanno visto qualcosa in me dal primo giorno, ma soprattutto grazie alle persone che, ogni giorno, sono al mio fianco per supportarmi costantemente. In questo breve periodo di 4 mesi, ho conseguito una seconda certificazione (eWPT), ma i miei occhi puntano già al prossimo step: la certificazione OSCP, che, grazie ad Hacktive, inizierò a preparare a breve.

Grazie per avermi dedicato questi 5 minuti del tuo tempo.

Maggiori dettagli li puoi trovare sul mio profilo Linkedin.

Un saluto e stay Hacktive!

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
100 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %
Previous post Offensive Machine Learning – practical introduction